Spedizioni sempre assicurate contro i danni

Spedizioni sempre assicurate!

Cerca
Close this search box.

Nicolò Morales

Giovanissimo inizia a lavorare con la ceramica e già nel 1991 tiene, come ceramista, la prima personale nella sua città. Nel 2011 partecipa alla mostra Unità nella diversità e,nel Padiglione Italia della Sala Nervi di Torino, alla 54 Biennale di Venezia. Nel 2013 realizza con Ugo La Pietra L’indovino per la mostra I Segni Zodiacali ed espone presso la Camera di Commercio Svizzera di Milano. Nel 2014 partecipa a diverse mostre, tra cui la Biennale della ceramica e delle architetture, Art shopping Paris au Carrousel du Louvre a Parigi e Barcelona International Art Fair. Nel 2015 espone, tra l’altro, alla Biennale di Palermo, alla Civica galleria d’arte moderna di Monreale, alla Biennale della ceramica a Caltagirone a Castel Ursino a Catania, a Palazzo Corvaja a Taormina e a Villa Bagatti Valsecchi a Varedo in occasione diExpo arte italiana. Nel 2016 crea il premio Sanremo Music Awards e Il Museo Marella Palazzo Biscari di Catania ospita Sicilia in festa riti e misteri dei maestri Giammona e Morales. Partecipa al Premio Pio Alferano nel 2015, 2016 e 2017. Dal 2018 è uno dei Tesori Viventi del MAM, promosso da Fondazione Cologni Mestieri d’Arte e nel 2019 riceve il Premio Telamone. Negli ultimi dieci anni affianca all’attività artistica e artigianale quella di designer, dedicandosi alla progettazione di prodotti semi-industriali, collaborando con Paola Lenti, Sara Ricciardi e Ugo La Pietra. La sua produzione spazia dall’oggetto alle installazioni e comprende opere monumentali esposte in spazi pubblici, come la complessa composizione realizzata in occasione dell’Anno Santo giubilare Compostellano e l’opera Gesù Bambino degli abissi posta a quaranta metri di profondità nel mare di Baia Verde a Cannizzaro.

Scopri adesso le sue opere

At a very young age he began working with ceramics and already in 1991 he held his first solo exhibition in his city as a ceramist. In 2011 he participated in the exhibition Unity in diversity and, in the Italian Pavilion of the Sala Nervi in ​​Turin, at the 54th Venice Biennale. In 2013 he created L’indovino with Ugo La Pietra for the exhibition I Segni Zodiacali and exhibited at the Swiss Chamber of Commerce in Milan. In 2014 he participated in several exhibitions, including the Biennial of Ceramics and Architecture, Art shopping Paris au Carrousel du Louvre in Paris and Barcelona International Art Fair. In 2015 he exhibited, among other things, at the Palermo Biennale, at the Civic modern art gallery of Monreale, at the Ceramics Biennial in Caltagirone, Castel Ursino in Catania, at Palazzo Corvaja in Taormina and at Villa Bagatti Valsecchi in Varedo on the occasion of Expo Italian art. In 2016 he created the Sanremo Music Awards and the Marella Museum Palazzo Biscari in Catania hosts Sicilia in festa rites and mysteries of the masters Giammona and Morales. He participated in the Pio Alferano Award in 2015, 2016 and 2017. Since 2018 he has been one of the Living Treasures of the MAM, promoted by the Cologni Mestieri d’Arte Foundation and in 2019 he received the Telamone Award. Over the last ten years he has combined his artistic and artisanal activity with that of a designer, dedicating himself to the design of semi-industrial products, collaborating with Paola Lenti, Sara Ricciardi and Ugo La Pietra. His production ranges from objects to installations and includes monumental works exhibited in public spaces, such as the complex composition created on the occasion of the Compostela Jubilee Holy Year and the work Baby Jesus of the Abyss placed forty meters deep in the sea of ​​Baia Verde in Cannizzaro.
Carrello
×

Hello!

Click one of our contacts below to chat on WhatsApp

× Chat